psicologo alessandria

Il nervo vago

Il nervo vago

Il nervo vago è il decimo nervo cranico ed è responsabile di funzioni essenziali, come l’attività motoria dei muscoli di laringe e faringe, ma agisce anche sui battiti del cuore, sulla digestione, sul metabolismo, sulla termoregolazione.
Alcune teorie sostengono che le funzioni di questo nervo abbiano a che fare anche con il comportamento sociale, ossia che il vago, appunto, intervenga nell’espressione di parecchi aspetti comportamentali, psicologici e fisiologici.
La regolazione del sistema nervoso autonomo è una questione di bilanciamento tra sistema simpatico e parasimpatico, entrambi a contatto con il vago. Per questa ragione uno sbilanciamento, in questo senso, potrebbe essere indizio di disturbi psichiatrici o del comportamento. 
Il sistema nervoso dei mammiferi ha sviluppato nel tempo delle strutture che reagiscono alle sollecitazioni esterne per garantire la sopravvivenza dell’individuo: saper distinguere gli amici dai nemici, valutare la sicurezza di un ambiente, ecc. A questo però si aggiunge che l’evoluzione del sistema nervoso autonomo è collegata con l’esperienza affettiva, dal momento che condiziona elementi come l’espressione vocale, la mimica del viso, la comunicazione vocale e dunque l’espressione emozionale e l’effettivo comportamento sociale.
Quindi questa teoria può fornire una spiegazione plausibile per parecchi disordini sociali, emozionali e di comunicazione.
Effettivamente diversi nervi craniali funzionano insieme al vago e creano un sistema che controlla aspetti come l’apertura delle palpebre, i muscoli facciali e dunque l’espressione delle emozioni, saper isolare una voce umana dai rumori di fondo, ingoiare cibi, orientarsi, ecc.
Tutti i muscoli coinvolti in questi processi agiscono insieme come filtri che attenuano gli stimoli sociali e determinano l'interazione con l'ambiente.
Un difettoso funzionamento di questo sistema può quindi rendere difficile uno spontaneo comportamento sociale, la partecipazione sociale, la manifestazione degli affetti, l'espressione verbale e lo sviluppo del linguaggio.
Dunque la stimolazione del nervo vagale può essere utile nel trattamento di alcuni disturbi legati al comportamento, o anche dell’epilessia o della depressione. Un certo tipo di oscillazioni e rotazioni del capo, per esempio, possono modificare la posizione del vago rispetto al cuore, perché agiscono sui recettori che controllano la pressione del sangue. 
Ovviamente questa non è una strategia definitiva per porre fine a questi disturbi. Si tratta di una procedura che può migliorare la qualità di vita del paziente, nonché l’efficacia di altri trattamenti come la terapia psicologia.


Ambiti d'intervento

  • DISTURBI CONSEGUENTI AD AVENTI TRAUMATICI O LUTTI
  • AUTOLESIONISMO E RISCHIO SUICIDARIO
  • ANSIA O PREOCCUPAZIONI GENERALIZZATE
  • STRESS E DISTURBI PSICOSOMATICI
  • FOBIE SPECIFICHE
  • ATTACCHI DI PANICO
  • FOBIA SOCIALE
  • CONSULENZE IN CASO DI SEPARAZIONE O MEDIAZIONE FAMILIARE.
  • IPOCONDRIA
  • DEPRESSIONE
  • DISTURBO BIPOLARE
  • DISTURBI ALIMENTARI
  • ABUSO E DIPENDENZA DA SOSTANZE
  • ENURESI
  • DIFFICOLTÀ NELLA SCUOLA O NEL LAVORO
  • BASSA AUTOSTIMA
  • DISTURBO OSSESSIVO-COMPULSIVO
  • DISTURBI DELL'APPRENDIMENTO
  • ANSIA O FOBIA SCOLARE
  • DIFFICOLTÀ A STABILIRE E MANTENERE RELAZIONI SOCIALI E COMPORTAMENTO IMPULSIVO

Dott.ssa Elena Paiuzzi - Psicologa e psicoterapeuta a Alessandria

Sede: Piazza Giuseppe Garibaldi, 21 - 15121 Alessandria | Via Carlo Pisacane, 23 - Alessandria

declino responsabilità | privacy | cookie policy | codice deontologico

elena.paiuzzi@gmail.com

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2016 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà della Dott.ssa Elena Paiuzzi .
Ultima modifica: 10/06/2016

www.Psicologi-Italia.it

© 2016. «powered by Psicologi Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.